Palazzo Steripinto

Palazzo - Sciacca - Agrigento

Palazzo Steripinto

Palazzo

Sciacca (AG)

Palazzo Steripinto
Eretto nel 1501 da Antonio Noceto, nipote del celebre botanico Gerardo Noceto (1475-1545), è uno dei più antichi palazzi della città di Sciacca e costituisce uno dei più interessanti esempi di arte plateresca in Sicilia, in cui si fondono elementi strutturali e morfologici tardo gotici catalani e rinascimentali di origine italiana. Il nome Steripinto deriva dalla fusione del sostantivo hosterium, nome comune ad altri palazzi medievali in Sicilia, che vuol dire palazzo fortificato, e del participio passato pictum, alla lettera, dipinto, ma che si può tradurre anche con ornato.
La facciata è caratterizzata da una fitta serie di bugne di pietra a punta di diamante dal bellissimo effetto decorativo. Una nota leggiadra costituiscono le due colonnine marmoree inserite nei due cantonali ai lati del prospetto, forse riportati da più antichi edifici demoliti. Lo stemma al centro della lunetta, sopra il portale, è dei Lucchesi Palli, ai quali l'edificio passò in proprietà per via di matrimonio. Lo stemma sui capitelli delle colonnine delle bifore è, invece, dei Noceto (il cui simbolo è l'albero di noce). L'interno, fortemente rimaneggiato nel corso dei secoli, conserva una bella volta a crociera costolonata, sorretta da robusti archi a sesto acuto. 

Info


Aperto tutti i giorni
Tempo stimato di visita
60 min. cc.
Indirizzo

Corso Vittorio Emanuele - Sciacca (AG)

Pianifica il tuo viaggio con la mappa interattiva ArtPlanner
La Sicilia che non ti aspetti
Pianifica il tuo viaggio con la mappa interattiva ArtPlanner
Scoprila con ArtPlanner

Entro 1,5Km da Palazzo Steripinto

Isola Ferdinandea

- Sciacca (Agrigento) -
Aree Naturalistiche
Scopri

Castello dei Luna

Chiesa di Maria SS. del Soccorso

Chiesa di San Domenico e relativo Convento

Chiesa di San Michele

Chiesa di Santa Margherita

Casa Museo Francesco Scaglione

Terme

Palazzo San Giacomo - Palazzo Perollo - Palazzo Inveges - Palazzo Arone - Palazzo Tagliavia